Andiamo

Etiquette

Il gioco di carte “Andiamo!! SPECCHI »

Questo gioco è composto da 64 carte, che funzionano in coppie di posture del corpo in “specchio”.

Su ogni carta, un bambino è in una posizione di azione.

Per ogni posa del viso, si trova lo stesso di schiena; e per ogni posa presa di profilo sinistro, troviamo la stessa sul profilo destro.

Gioco approvato dalla Federazione francese di psicomotori

POSSIBILITÀ OPERATIVE:

  Per la lingua:

– nominare, designare gli elementi del corpo, le posizioni presentate,

– trova le posizioni in “specchio”,

– creare una “memoria” di posture,

– gioca un “mistigri” (gioco di carte),

– chiedi qualche enigma

Per le abilità motorie, puoi:

– Imitare una postura con solo una carta e / o davanti a uno specchio

– trova le posizioni opposte nelle carte, quindi riproduci su di sé, di fronte forse a uno specchio ..

Completa perfettamente il gioco Andiamo !! Dove le carte possono anche diventare modelli da riprodurre.

E viceversa, il software ‘stampa il personaggio’ del programma (in qualsiasi fase del gioco) può completare il gioco di carte …

Consulente scientifico: Geneviève Labes psicomotore e insegnante a Parigi V

 

Il gioco informatico – CD-Rom “Andiamo !! “

source (2)

“Andiamo” è stato pubblicato in seguito a una richiesta da parte dei professionisti, per elaborare il diagramma del corpo, gli atteggiamenti, il movimento.

In attesa di poterlo modificare in forma magnetica con gli elementi del corpo visti di fronte, profilo e di schiena, proporzionali al gioco “Tonnellate di teste”, lo pubblichiamo come software.

Questo gioco consente l’interiorizzazione dell’immagine del corpo. La visualizzazione, quindi la verbalizzazione dell’atteggiamento del personaggio e gli elementi del suo corpo permettono l’elaborazione mentale della sua rappresentazione.

Si tratta di comporre un personaggio dai seguenti elementi: volti, acconciature, busti, braccia, mani, gambe, piedi. Ci sono miliardi di possibili combinazioni.

Questo gioco è adattato al polyhandicap: singolo clic, velocità regolabile di punti di scorrimento, diversi “livelli” di gioco.

È stato progettato con Anne Missotte, terapista occupazionale che lavora in un istituto specializzato che accoglie bambini e giovani adulti poli e disabili per la parte dell’interfaccia del gioco, e con Geneviève Labes, psicomotricista in CMPP e insegnante presso l’Università di Parigi, per la parte di analisi del movimento.

Per rendere questo gioco accessibile al maggior numero di bambini, giovani, abbiamo sviluppato 4 livelli di gioco con una regolazione della velocità, che il professionista adatta a ciascuna sessione in base all’acutezza, alla percezione visiva del bambino e delle sue capacità di risposta.

Livello 1 scorrimento centrale del personaggio, 1 scelta, 1 clic

-Il personaggio può essere stampato in qualsiasi momento. E perché non in bianco e nero: è una colorazione!

Livello 2: scorrimento laterale, 1 scelta, 1 clic

Livello 3: scelta dell’elemento con il mouse e funzione “cancella”

Livello 4: scelta dell’elemento con il mouse, scorrimento dell’elemento e posizionamento nel punto giusto sul corpo e animazione del personaggio.

Opportunità operative:

Consiste nel comporre un personaggio, dai seguenti elementi: volti, pettinature, busti, braccia, mani, gambe, piedi. Ci sono miliardi di possibili combinazioni.

Il bambino può scegliere:

– il sesso del suo personaggio dall’acconciatura o dal tronco,

– il colore della pelle del suo personaggio, che per ragioni tecniche ci siamo limitati a 2: beige e marrone

– la posizione del corpo: viso, schiena, profilo sinistro o profilo destro.

Per la conoscenza del diagramma del corpo, le tracce di utilizzo di questo gioco sono molteplici:

– dal vocabolario: nominare, designare, rappresentare gli elementi del corpo, le posizioni possibili,

– per imitazione: il bambino può copiare un modello che il professionista mima, o che avrà preparato in anticipo e stampato,

– dare a questo personaggio una situazione, uno sport, un’azione, muovendo gli elementi,

– per riprodurre la posizione su se stessi, di fronte a uno specchio, …

– Costruire un personaggio con o senza istruzioni e farlo vivere.

❖      la funzione “stampa” consente:

– al bambino di lasciare la seduta con un disegno che ha costruito sul computer e in qualsiasi fase della costruzione.

– al professionista di preparare la sua seduta stampando in anticipo le pose con cui vuole lavorare col paziente.

Questa funzione è stata progettata per un uso ragionevole degli inchiostri: stampa dello stesso colore, lo sfondo blu dello schermo non verrà stampato!

❖      la funzione “sposta” del 4° livello: una volta posizionato l’elemento sul corpo, è possibile piegare un’articolazione, spostare su un asse di rotazione ogni elemento, dando libero sfogo a una risatina in generale! perché a volte raggiungi l’impossibile!